Gli Spaccia Lezioni

Escogito Ergo Sum

Recensione a “Generazione oltre la linea” di Sergio Messere


L'autore Sergio Messere

L’autore Sergio Messere

Il romanzo di Sergio Messere è un’opera a sé, che non può essere paragonata a nulla.

Non mi soffermo sulla trama perché è utile che sia il lettore a scoprirla.

La particolarità e la bellezza di “Generazione oltre la linea” sta nel miscuglio di pensieri, riflessioni, analisi cervellotiche e ricerca della verità, che pervadono tutto il testo. Il lettore entra leggendo il punto di vista del protagonista, Danilo, ma è falso. In realtà il lettore viene portato senza preavviso in mezzo a tutti i protagonisti e entra nella mente di ognuno di loro, cedendo alla confusione e allo smarrimento che loro stessi provano nel corso del racconto. Un gruppo di 18 ragazzi, 10 maschi e 8 femmine, che replicano una società moderna e utopica del 2040, nella quale si vedono nascere le tipiche problematiche delle società moderne. Stesse dinamiche di uno Stato nel piccolo di una comunità.

La figura di Gabriel, precettore, maestro, padre, amico, tuttofare, è pari a quella di un dio enigmatico e subdolo, che ammalia, strega, incarcera e ama, generando amore, rispetto e reverenza.

Lo stile di scrittura di Messere è ricco e variegato, senza essere ridondante riesce a trattare argomenti di ogni tipo dal più profondo al più leggero, dai sentimenti alla sessualità. Grazie a questo stile l’autore trascina il lettore, volente o nolente, dentro ogni scena. Non c’è blocco o separazione netta nel passaggio dai discorsi “quotidiani” dei ragazzi alle disquisizioni politiche e filosofiche, alle strategie d’attacco o alleanza.

Molto interessante notare anche la marcata caratterizzazione dei personaggi che formano vari mondi differenti che, unendosi, creano un unicum compatto e forte.

Direi un eccellente libro e un ottimo modo per porsi delle domande e cercare delle risposte sul nostro futuro.

VOTO: 8,5

Link all’acquisto: http://www.amazon.it/Generazione-oltre-linea-Sergio-Messere/dp/8874187254/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1399498134&sr=8-1&keywords=Sergio+Messere

 

Annunci

3 commenti su “Recensione a “Generazione oltre la linea” di Sergio Messere

  1. B fanelli
    17 settembre 2014

    lento a decollare all’inizio per via delle descrizioni, ma diviene via via scorrevole fra avventure e momenti di tensione. Consigliato a chi ha il pelo nello stomaco.

    Mi piace

  2. Eli
    25 settembre 2014

    Indiscutibilmente una sorpresa. Attratta visivamente da una copertina che mi ha ispirato desiderio di andare oltre e libertà, generazione oltre la linea si è rivelato un romanzo non comune dove lo scrittore non ha lasciato nulla al caso curando minuziosamente ogni dettaglio e sfumatura. Ho trovato la lettura inizialmente un po’ lenta, ma prendere corpo facendosi sempre più interessante ed intensa con lo scorrere delle pagine, sia per l’importanza delle tematiche trattate che per il viaggio psicologico nelle diverse personalità dei ragazzi protagonisti uniti da un obiettivo comune e capeggiati da un mentore, figura avvolta da un velo di mistero e difficile da inquadrare fino alla fine. Competizione, sociale, sentimenti, esuberanze caratteriali e ormonali tipiche dell’età, un mix di elementi che si intersecano bene tra loro coinvolgendo chi legge. Ho trovato il linguaggio a volte un po’ demodè per l’ambientazione nel futuro prossimo, più da giovani anni ’70 che 2040, che ho ritenuto essere una scelta studiata e adottata di proposito dallo scrittore, comunque sempre chiaro, diretto e a tratti anche crudo. Un finale imprevedibile dove accade quel che non ti aspetti quando meno te lo aspetti. Un libro che vuole volgere uno sguardo ottimista verso il domani . Per quanto mi riguarda una prima opera riuscita e una scelta coraggiosa da premiare per Sergio Messere. Da consigliare.

    Mi piace

  3. Gloria
    27 settembre 2014

    Un’opera sperimentale che , sbavature o eccessi a parte, ha il merito di tenerti sempre sulla corda. Ho apprezzato anche l’amore del protagonista verso una ragazza di altri tempi che pare non voler capitolare…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 maggio 2014 da in Maggio 2014, Recensioni con tag , , , .
Conservare In Frigo

le cose buone che mi capitano

Marilena in the kitchen "old fashioned recipes"

"In ogni piatto c'è sempre un ingrediente unico ed irripetibile, frutto della tua energia, delle tue emozioni"(Marilena)

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Håkan Östlundhs blogg

Om och av författaren Håkan Östlundh

Fuoco di Prometeo

Il MISTERO a portata di mano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: