Gli Spaccia Lezioni

Escogito Ergo Sum

“Regression” un film che ci saremmo risparmiati


364998Buongiorno Spaccia Lezioni, qualche settimana fa, in una domenica pomeriggio fredda e piovosa in Essex, ho deciso di starmene in panciolle nel letto, per godermi una tazza di caffè caldo e un film. La scelta, tra vari titoli, è ricaduta su una pellicola che sembrava promettere bene dai trailer pubblicitari.
“Regression”, per la regia di Alejandro Amenàbar, con la partecipazione di Ethan Hawke, Emma Watson e David Thewlis, sicuramente non nomi sconosciuti.
Prima di questo film, avevo visto altre due pellicole dello stesso regista:The Others e “Agorà”. Con “Regression”, mi auguro vivamente che il caro Amenabar decida di darsi alla pittura su ceramica, considerando che, su tre film, due li boccerei totalmente: ma andiamo con ordine.

The Others è stato un capolavoro, niente di più, niente di meno.

Agorà potrebbe sembrare bello, ma è il modo migliore per perdere di vista una figura potente e dominante come quella di Ipazia d’Alessandria e, al contrario, puntare nuovamente l’attenzione sulle “malefatte” della Chiesa Cattolica, senza tuttavia condannarla.
Regression è un film  pressoché inutile! Persino attori come Thewlis e Hawke perdono il loro smalto e la loro presenza scenica.

regre2Vediamo la trama. La giovane Angela Gray (Emma Watson) si rifugia in chiesa, dopo aver denunciato il padre di averla violentata e coinvolta in una serie di riti satanici, che gravitano intorno a tutta la sua famiglia. La stessa nonna, Rose, sembra essere legata al gruppo e forse anche capeggiarlo, mentre il fratello Roy, lascia tutto e se ne va, senza dare alcuna spiegazione. Il detective Bruce Kenner (Ethan Hawke) cercherà di inchiodare questi folli criminali, sempre che esistano davvero.
Unico e solo problema di questo film: si prende gioco dello spettatore, e non in senso positivo. Per tutto il film  inseguiamo fantasmi, mostri, assassini cercando di unire i puntini, per poi scoprire che nulla di tutto ciò esiste. Angela ha orchestrato il tutto fino a generare una sorta di “Isteria collettiva“, che ha influenzato le menti di tutti (poliziotti, cittadini, lo psicologo coinvolto nel caso, il padre, la nonna…). Va bene, può succedere, ma devono essere presenti delle condizioni di stress psicologico altissimo e molto violento, senza troppe intrusioni dall’esterno. Insomma, assolutamente illogico.
Se qualcuno di voi l’ha visto, vi prego, ditemi che non sono stata l’unica a trovarlo ridicolo! Se qualcuno volesse vederlo, vi consiglio di connettervi a Youtbe e guardare i finti video di demoni e fantasmi, almeno potrete farvi delle grasse risate e non perderete tempo su un film assolutamente inutile.

VOTO: 3/10
Tamara V. Mussio – Gli Spaccia Lezioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Conservare In Frigo

le cose buone che mi capitano

Marilena in the kitchen "old fashioned recipes"

"In ogni piatto c'è sempre un ingrediente unico ed irripetibile, frutto della tua energia, delle tue emozioni"(Marilena)

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Håkan Östlundhs blogg

Om och av författaren Håkan Östlundh

Fuoco di Prometeo

Il MISTERO a portata di mano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: