Gli Spaccia Lezioni

Escogito Ergo Sum

Recensione a “Il longobardo” di Marco Salvador


0305_b84c7c1e33eebc289b39f68993a28e2fTitolo: Il Longobardo

Autore: Marco Salvador

Genere: Romanzo storico

Edizione: 2004

Editrice: Piemme Bestseller

Pagine: 411

Formato: cartaceo

Prezzo: € 11,00

Trama breve:

Stiliano Siriano è il giovane figlio del mercante Evangrio di Secla, noto a Concordia per i suoi traffici e per la sua parola d’onore. Stiliano, già notaio della cancelleria ducale, trascorre la sua giovinezza inseguendo prostitute, gioco d’azzardo e bella vita, finché non viene arrestato per l’ennesima volta e abbandonato in carcere dal padre. I duchi longobardi, Taso e Kakko, signori di Concordia, decidono di graziarlo, ben sapendo quanto il giovane sia intelligente ed istruito, e lo inviano alla fara longobarda degli Ariberti, dove farà da mentore e maestro al futuro duca di Brescia e re dei longobardi, Rotari. Attraverso questa esperienza, che inizialmente sembra essere più un esilio che un incarico, Stiliano metterà alla prova se stesso e imparerà dal giovane duca l’importanza dell’agire, accanto alla necessità della conoscenza. I due cresceranno insieme, fino a diventare un unico grande re, saggio e potente allo stesso tempo. Attraverso gli occhi di questo straordinario personaggio si ripercorre un’importantissima pagina della storia.

Qualche anno fa ho seguito una recensione a questo libro, fatta da uno dei Booktubers che seguivo assiduamente (purtroppo non ricordo chi); sta di fatto che mi ha stuzzicata l’idea di leggere un libro che parlasse del periodo longobardo e, in particolare, anche di Brescia. Finalmente ho avuto il tempo per potermi dedicare a questo libro e godermelo appieno.

La scrittura ricca, mai scontata, sempre ben ancorata nei fatti e nei personaggi storici, ha la forza di creare nella mente delle immagini vivide e far riaffiorare quei vaghi ricordi scolastici che ancora restano. Ogni personaggio è trattato in modo coerente dal punto di vista storico (l’autore è uno storico di professione) e anche dal punto di vista letterario. Ogni figura che compare sulla scena è perfettamente inserita nello svolgimento e utile alla comprensione della narrazione. Anche i più complessi intrighi politici, i cambi di potere, la grande confusione che viene “stupidamente” raccontata nei manuali sui secoli bui del Medioevo, vengono narrati con semplicità e chiarezza, al punto che, il periodo da tutti considerato come “del disfacimento”, in realtà risulta essere di ricostruzione e presa di coscienza di varie individualità.

Esemplare ed eccellente l’utilizzo del personaggio di Stiliano per cercare di raccontare gli scontri in campo teologico-politico-militare della Chiesa Cattolica. Ariani, Cattolici, Tricapitolini, Musulmani, Pagani… tutti sullo stesso campo di battaglia, pronti ad arraffare più territori e troni possibile, per dimostrare il proprio predominio sugli altri. Il tutto, ovviamente, giustificato dal fatto che, ognuno di loro, diffondeva il “vero verbo di Dio”.

Il longobardo” è sicuramente uno dei romanzi storici più belli che abbia letto fino ad ora, accomunabile solo ad “Ipazia: vita e sogni di una scienziata del IV secolo” di Adriano Petta. Un testo che merita di essere letto e riletto, suggerirei anche inserito nelle scuole, per stimolare la curiosità e, magari, anche appassionare alla Storia.

Scoperto che questo è il primo volume di una trilogia sui longobardi, ho già acquistato anche il secondo capitolo “La vendetta del longobardo”. Purtroppo il terzo “L’ultimo longobardo” è attualmente fuori catalogo e reperibile solo in versione digitale. Farò di tutto per trovarne una copia cartacea, perché questo autore merita veramente un posto nelle mie librerie.

(Se qualcuno di voi lettori, avesse a disposizione “L’ultimo longobardo” e volesse disfarsene, avvisatemi!)

VOTO: 10

Tamara V. Mussio – Gli Spaccia Lezioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Conservare In Frigo

le cose buone che mi capitano

Marilena in the kitchen "old fashioned recipes"

"In ogni piatto c'è sempre un ingrediente unico ed irripetibile, frutto della tua energia, delle tue emozioni"(Marilena)

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Håkan Östlundhs blogg

Om och av författaren Håkan Östlundh

Fuoco di Prometeo

Il MISTERO a portata di mano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: