Gli Spaccia Lezioni

Escogito Ergo Sum

Il Luna Park della realtà


europe-peoples-google-suggestionsBuongiorno Spaccia Lezioni, prima di salutarvi per le vacanze estive vorrei lasciarvi una mia piccola riflessione. Negli ultimi mesi più del solito, ho deciso di smettere di distrarmi guardando scemenze su internet e concentrandomi sulla situazione politica, economica e sociale italiana e europea.

Cercando di destreggiarmi tra trasmissioni televisive, articoli di giornale, commenti dei vari politici e via dicendo, sembra che tutti propongano soluzioni o ipotesi di soluzione interessanti. Eppure non si capisce perché siamo sempre in fase di stallo.

greciaL’effetto che tutta questa baraonda mediatica ha creato su di me (penso anche su molti altri “comuni” cittadini) è quello di un gigantesco Luna Park. Per capirci, questo paragone non è per sminuire le criticità che stanno attanagliando il nostro Paese, ma per riuscire a spiegare il mio personale punto di vista.

barcone_immigratiAttualmente sembra di stare in mezzo ad un gigantesco parco giochi, dove ci sono varie giostre, tutte accese e tutte pronte ad attirare l’attenzione. La Giostra dei Profughi, la Giostra dell’ISIS, la Giostra della Disoccupazione, La giostra del Deficit Pubblico, La Giostra delle Riforme, e via dicendo. Ognuno di noi propende verso l’attrazione che più lo “interessa” (in senso negativo, quella che lo tocca più da vicino), distogliendoci dalle altre. In questo modo, senza volerlo, qualcosa o qualcuno viene tralasciato, ignorato. Il modo migliore per affrontarle tutte, anche quelle più “spaventose” sarebbe entrare nel Luna Park in gruppo, un numeroso gruppo, in modo che ci si possa dividere per affrontarle tutte e ritrovarsi, alla fine della serata, per spiegare agli altri come affrontarle senza avere paura e nel miglior modo possibile. Tutte queste luci, questi suoni, questi allarmi creano un’immensa confusione che lascia spaesato il visitatore che non sa come muoversi o da dove cominciare, rischiando (oppure riuscendo) ad allontanare il pubblico, spostandolo verso la giostra più “semplice”, meno pericolosa, lasciando ai giostrai campo libero per muoversi indisturbati. Purtroppo funziona effettivamente così. Ognuno entra in coppia o in gruppetti da 3 o 5 persone, si va tutti insieme sempre nella stessa direzione, senza mai confrontarsi con gli altri visitatori. Se si entra da soli, ad un certo punto ci si siede e si sta a guardare, aspettando che qualche giostra si spenga e restringa il ventaglio di scelte, oppure si aspetta che qualcuno ci dica dove andare o cosa fare.

neet_bag-r2d49cefa4df448788e0cfbf65e078b08_v9ign_1024Concentrarsi sull’una o l’altra giostra distrae dalle altre, ma non le elimina. Quelle restano lì, sono attive, sono funzionanti e qualcuno ci è salito o ci vuole salire per capire, ma non si potrà mai avere un’idea chiara e completa di cosa sia tutto il “parco giochi” se si seguono solo le proprie preferenze.

Con questo banale esempio, vorrei far capire che per sopravvivere a questa fase di stallo, è necessario prendere il coraggio a quattro mani e ALMENO TENTARE, di affrontare tutte le giostre. In quel caso potremo dire di aver provato a capire personalmente, senza aspettare la “traduzione/interpretazione” di una persona esterna.

Tamara V. Mussio – Gli Spaccia Lezioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Conservare In Frigo

le cose buone che mi capitano

Marilena in the kitchen "old fashioned recipes"

"In ogni piatto c'è sempre un ingrediente unico ed irripetibile, frutto della tua energia, delle tue emozioni"(Marilena)

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Håkan Östlundhs blogg

Om och av författaren Håkan Östlundh

Fuoco di Prometeo

Il MISTERO a portata di mano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: