Gli Spaccia Lezioni

Escogito Ergo Sum

Recensione a “Magnitudo apparente” di Roberta De Tomi


Buongiorno Spaccia Lezioni!

Terminata la serie degli eventi organizzata dall’Associazione, torno con una nuova recensione.

cover magnitudo apparenteOggi vi parlo del romanzo “Magnitudo apparente” di Roberta De Tomi, scrittrice e blogger, presentato durante l’evento di domenica 20 Luglio 2014.

Nicole è una giovane Neet, una ragazza con titoli e capacità, ma senza l’occasione giusta per poter dimostrare il proprio valore. Senza lavoro, perennemente in attesa di colloqui e senza più voglia di mettersi in gioco. Vive nell’apatia e nel terribile stato di una perdita di identità. Non avere un ruolo sociale non le permette di identificarsi come persona reale all’interno della società.

Nicolò è cugino di Nicole, sopravvissuto alle varie scosse che hanno terrorizzato la bassa Emiliana, rendendo le campagne una distesa di macerie. Per allontanarsi dalla paura e dall’angoscia che regna in casa sua, viene mandato a trascorrere qualche tempo con gli zii milanesi e con Nicole, nella speranza che i due ragazzi possano darsi sostegno e spronarsi a vicenda.

Carlo e Rosanna, i genitori di Nicole, sembrano vivere due vite diverse e separate, ognuno rinchiuso nei propri bisogni e nei propri rimpianti, senza mai riuscire ad abbattere quel muro di freddezza e silenzio che, con il passare degli anni, si è fortificato.

L’arrivo di Nicolò in famiglia crea un terremoto di emozioni, che sconvolge e mette in luce tutte le crepe che fino a quel momento erano state nascoste. La presenza di un ragazzo così giovane ma dalla mente attiva e scattante, che arriva ad afferrare quelle parole nascoste nel profondo e che proprio non vogliono uscire, spinge tutta la famiglia a confrontarsi e guardarsi negli occhi, svelando i propri desideri.

10520759_10204337755594181_7551697857755400402_nLo stile della De Tomi è eccezionalmente ricco e corposo, in grado di rendere perfettamente sia le descrizioni fisiche dei luoghi, che dei profili psicologici e le riflessioni intime e personali dei personaggi. Leggere i pensieri e le angosce di chi ha veramente  vissuto il terremoto è sconvolgente. Scoprire quali riflessioni, quali paure affollano la mente di chi vive con le orecchie tese, pronte a captare ogni minima vibrazione, stravolge il concetto di “sicurezza” e “quotidianità”.

I personaggi sono resi in modo eccellente, senza alcun stereotipo e perfettamente inseribili nella società odierna, con le relative problematiche dovute alla crisi. Non c’è differenza, per l’autrice, nell’entrare alternativamente nei personaggi maschili e femminili perché, in entrambi i casi, l’autrice crea micromondi diversi e affascinanti.

“Magnitudo apparente” è un libro per riflettere, per comprendere come un evento come il terremoto possa essere sia fisico, sia psichico. La crisi economica è il cataclisma che genera paura e destabilizza le famiglie e i singoli individui. Tuttavia c’è sempre uno spiraglio, una luce in fondo al tunnel: la speranza di un domani migliore.

VOTO: 8,5

Annunci

2 commenti su “Recensione a “Magnitudo apparente” di Roberta De Tomi

  1. Roberta "Amarganta" De Tomi
    24 luglio 2014

    L’ha ribloggato su Bunny 81e ha commentato:
    Grazie a Tamara Mussio e a Gli Spaccia Lezioni per questa meravigliosa recensione su “Magnitudo apparente” (Lettere Animate Editore)… uno stimolo a migliorarmi, anche quando il voto è molto positivo…

    Mi piace

  2. Pingback: Letture del quadrimestre: maggio, giugno, luglio e agosto | Associazione Culturale "Gli Spaccia Lezioni"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Conservare In Frigo

le cose buone che mi capitano

Marilena in the kitchen "old fashioned recipes"

"In ogni piatto c'è sempre un ingrediente unico ed irripetibile, frutto della tua energia, delle tue emozioni"(Marilena)

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Håkan Östlundhs blogg

Om och av författaren Håkan Östlundh

Fuoco di Prometeo

Il MISTERO a portata di mano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: